“STAI CREANDO UN RICORDO”

ALEXANDRA RENS DI “CINEMA PARADISO” (Spagna)

screenshot_alexandra_rensAlexandra Rens, Cinema Paradiso, Ibiza (Spagna)

Dove ci troviamo esattamente adesso?

Al Baluard de Sant Pere a Dalt Vila, nella città vecchia di Ibiza.

È un ambiente fantastico per un cinema all’aperto, puoi raccontarci qualcosa della location e di cosa si occupa la tua compagnia?

Ci chiamiamo “Cinema Paradiso Ibiza” e siamo un cinema all’aperto che si sposta in tutta l’isola. Abbiamo sia un concetto privato di cinema, quando ad esempio ci installiamo nelle ville creando un evento più intimo, sia uno di cinema pubblico, come in questo caso. Andiamo in diverse spiagge o piazze di Ibiza, ma direi che questa è la nostra preferita. Siamo qui ogni giovedì, nel mezzo di Dalt Vila. E’ davvero qualcosa di speciale poter montare un cinema in un luogo protetto dall’UNESCO, tra le mura della città vecchia. Ci piace ovviamente tantissimo, l’acustica è fantastica.

Cosa ti ha condotto a questa location?

Quando siamo arrivati per la prima volta sull’isola quattro anni fa, abbiamo iniziato a parlare con il governo dei nostri progetti: volevamo portare un’aggiunta culturale alla città, quindi abbiamo guardato un paio di diverse location insieme, e questa è stata immediatamente una delle favorite. Funziona molto bene, è vicina a ristoranti e pub, così le persone possono bere o mangiare qualcosa e dopo venire a vedere un film.

Hai detto che il business va avanti da quattro anni. Tornando al periodo di start-up, quali sono state le sfide maggiori che hai affrontato quando hai cominciato il tuo percorso? E perché hai scelto proprio questo settore?

Beh le prime maggiori sfide sono state ottenere i permessi e convincere la gente del nostro concetto. Oggi vedi un allestimento con delle sedie, ma di solito usiamo i pouf. Mettiamo moltissime decorazioni e cerchiamo di creare più atmosfera possibile. Ci sono i comodissimi pouf che abbiamo disegnato noi, piccoli tavolini, candele e molte luci. Volevamo creare l’ambiente più ideale possibile per guardare un film: assolutamente rilassato, sotto le stelle, con tanta atmosfera. È un cinema molto romantico e di stile, confortevole con le coperte e tutto. Si può ordinare qualcosa da bere e da mangiare, come pop-corn e snack freddi. Avevamo in mente questa idea, ma non avevamo nulla da mostrare, quindi abbiamo davvero dovuto convincere le persone di cosa volevamo fare: è stato un po’ difficile, soprattutto per i primi show. Dicevamo alle persone: “Devi venire, è qualcosa di assolutamente unico sull’isola!”. E’ stata davvero un’impresa. Ma poi tutti coloro che sono venuti sono rimasti a bocca aperta. Anche noi siamo rimasti molto sorpresi dell’affluenza. E’ davvero unico per l’isola perché sai, Ibiza è soprattutto un luogo per party, e questo era qualcosa di diverso. All’inizio è stata un’impresa convincere le persone a fare qualcosa di diverso e venire al cinema. Dicevano: “Cosa? A Ibiza non voglio guardare un film!” e noi rispondevamo: “Perché no?”. Questo luogo è così speciale, è un’isola stupenda ed è così piacevole stare all’aperto e utilizzare i bellissimi posti che ci sono.

Tornando a quattro anni fa, hai avuto a disposizione una vasta scelta di schermi o di altre soluzioni. Cosa ti ha condotto da AIRSCREEN e in particolare al prodotto che possiedi adesso?

Abbiamo analizzato diverse opzioni, ma AIRSCREEN c’è già da parecchio tempo e offre una qualità tedesca. Abbiamo visto dei video e delle foto e quella che mi ha convinta è stata quella nella neve, perché ho visto la durabilità del prodotto. Forniscono anche un video molto chiaro su come si debba montare lo schermo e un pacchetto completo. Abbiamo acquistato l’intero set-up per cinema all’aperto, e c’è tutto quello che serve, ad esempio la custodia perfetta e un bel manuale. E’ letteralmente come comprare un cinema all’aperto, non solo lo schermo. Offre anche un buon servizio di customer care e noi stessi abbiamo una relazione personale con AIRSCREEN, di cui siamo molto soddisfatti.

Se dovessi spiegarlo a qualcuno, qual è  la cosa migliore del tuo AIRSCREEN e perché hai scelto un airtight e non una versione classic con un ventilatore permanente?

Quello che amiamo di più è la durabilità e la solidità del materiale e la facilità con cui si monta lo schermo. Devo ammettere che la prima volta ho pensato: “Come funziona?” e ho dovuto leggere il manuale, facendomi aiutare da alcuni tecnici. Ma, una volta che ci prendi la mano, è davvero semplice. Abbiamo avuto delle condizioni atmosferiche estreme, come vento molto forte, ma lo schermo è rimasto su. Tutti pensavano che avremmo dovuto cancellare l’evento, ma noi eravamo convinti che ce l’avremmo fatta e alla fine ha funzionato. Alcune volte sono stata un po’ in pensiero, ma alla fine è andato tutto bene.

Quale film preferisci mostrare ad un cinema all’aperto?

Devo ammettere che un film che mi piace molto è Casablanca, che abbiamo anche mostrato qui. Abbiamo organizzato l’intero ambiente con il cinema in bianco e nero, la magnifica acustica e le vecchie mura con luci e candele. Per me era un’immagine completa, mi è piaciuto molto. Il primo show che abbiamo organizzato qui è stato anche molto speciale: si trattava di un film messicano e c’erano molte persone locali. Era da un po’ che lavoravamo su quel concetto e andavamo sempre nei bar locali con il nostro PC invitando tutti. E’ stato davvero bello vedere che tutti hanno partecipato e ci hanno supportato, davvero speciale.

E qual è la cosa migliore di lavorare nel settore del cinema all’aperto? Quattro anni sono lunghi, cosa ti porta a voler continuare?

La cosa che preferisco è che noi non vendiamo un film o un biglietto, bensì un’esperienza. Come ho detto, Casablanca è uno dei miei film preferiti e qualcuno è venuto da me e mi ha detto: “Ho guardato Casablanca in uno dei tuoi cinema all’aperto l’anno scorso e il film non mi piace, ma non potrò mai dimenticare l’ambiente e come ero seduta sul pouf con il mio fidanzato: quello ha reso tutto davvero speciale”. Ovviamente noi scegliamo i film per i nostri show, ma i film sono sempre personali, non bisogna per forza adorarli. Stai creando un ricordo. La gente arriva con amici, famiglie e persone care e ricorderà sempre com’erano qui e che hanno visto un film sotto le stelle, all’aperto a Ibiza.

Se dovessi descrivere il cinema all’aperto in tre parole, quali sarebbero?

Secondo me quello che offriamo è un intero pacchetto, un’intera esperienza. Normalmente direi:”Cinema sotto le stelle”.

Sta terminando la stagione, quali sono i piani per la tua compagnia?

Sicuramente resteremo qui, sta andando talmente bene. Abbiamo lavorato molto in collaborazione con il governo quest’anno. Gli show che organizziamo in spiaggia sono davvero speciali, perché sono tre eventi: la gente viene con un cestino da picnic e una bottiglia di vino, stende le coperte e ci sono anche le candele. È stato bellissimo da vedere. Era proprio la spiaggia vicino a casa nostra e sono tornata a casa pensando:”Non posso credere che abbiamo fatto una cosa simile!”. Quindi vogliamo continuare questi tre eventi insieme al governo locale, perché anche loro sono rimasti molto soddisfatti. Speriamo di rimanere in questa location ancora per un’altra sessione, ma partecipiamo anche ad altri eventi, ad esempio in un paio di hotel. A dire il vero abbiamo molti progetti, vorremmo anche andare in un altro Paese prima o poi. L’ideale sarebbe quando qui è inverno, spostarci in un luogo dove è estate. E stavamo pensando anche di organizzare un drive-in in inverno.

Tornando allo schermo AIRSCREEN: per quanto riguarda il tempo di montaggio e la durabilità, cosa rende AIRSCREEN così positivo quando ci si deve spostare in un’altra location?

È molto mobile. Come ho detto, organizziamo eventi in piazze, spiagge e in questa location. Per il nostro cinema, inclusi i pouf, usiamo un furgone grosso, ma il nostro schermo ci sta perfettamente anche in auto, cosa molto agevole. Con gli speaker e i supporti per gli speaker non potrebbe essere più mobile. E tutto è molto semplice da montare. Mi piace che lo schermo sia molto alto, in modo che, anche per chi è in fondo, esso è perfettamente visibile. È la misura perfetta per noi.

Per qualcuno che sta per cominciare il proprio business, quali sono i tuoi consigli e i tuoi avvertimenti nel settore del cinema all’aperto?

Credo che il consiglio migliore sia: “Fallo e basta”, perché è quello che abbiamo fatto noi. Veniamo dall’Olanda, e ovviamente non si possono organizzare cinema all’aperto lì, perché il tempo non è gran che. Prova a pensare a quando abbiamo detto alle nostre famiglie e ai nostri amici che volevamo fare qualcosa di diverso e che avevamo quest’avventura in mente. Abbiamo detto loro che volevamo cominciare un cinema all’aperto in Spagna, e loro ci hanno chiesto: “Cosa? In Spagna dove?” e quando abbiamo risposto Ibiza, tutti hanno pensato avessimo scelto a caso. Non ero mai stata qui, ma l’abbiamo fatto e basta. Che altro vuoi fare? Abbiamo fatto un po’ di ricerche prima, ma il consiglio migliore sarebbe di farlo e basta.

Hai qualche commento da fare ad AIRSCREEN o qualche miglioramento da suggerire?

Non direi, siamo molto soddisfatti. Abbiamo solo bisogno di più schermi per avere ancora più cinema, magari per organizzare un drive-in. A dire il vero, per quello ce ne vorrebbe uno grande, le misure fanno la differenza!

 

Vuoi leggere altre testimonianze dei nostri partner? Clicca qui!

Post originale di openaircinema, 21/3/2017

Advertisements

AIRSCREEN IN LUOGHI IDILLIACI AL “JOSÉ IGNACIO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL”

jiiff_slide-2

Il JIFF è un festival cinematografico internazionale che ha luogo a José Ignacio, Uruguay. Il festival punta alla proiezione di film di riconoscimento mondiale, in un ambiente dove giovani, famiglie, residenti e turisti possono condividere un’esperienza davvero significativa. La settima edizione del JIFF ha avuto luogo dal 6 al 15 gennaio 2017.

José Ignacio è una città che si estende per diversi chilometri lungo la costa atlantica, vicino a Punta del Este, località turistica molto spesso comparata a St.Tropez o a Cannes. Nonostante la stessa località di José Ignacio sia ormai considerata alla moda in America Latina, favorita dai ricchi del jet-set provenienti da tutto il mondo, ha comunque mantenuto il suo vecchio stile, diventando un’enclave estiva popolare e un rifugio dalle enormi catene di hotel, dalle costose vie di negozi e dalle rumorose discoteche. La città è adatta piuttosto a chi preferisce uno stile deliberatamente bohémien: una cittadina dall’atmosfera informale, con segni stradali dipinti a mano, boutiques a gestione famigliare e bed-and-breakfast. Anche se la regione è più famosa per i suoi chef che per i suoi artisti, si può sempre scoprire un nuovo pittore o scultore che ha scelto José Ignacio come luogo speciale per lavorare.

screenshot_jiiff-e1490088866305

Con l’ambizione di aumentare l’offerta culturale della città, un gruppo di giovani imprenditori riuniti intorno alla programmatrice/regista Fiona Pittaluga e ai programmatori Pablo Mazzola e Mariana Rubi, sette anni fa hanno inaugurato il “José Ignacio International Film Festival”. I film mostrati non sono i soliti titoli commerciali, bensì nomi indipendenti come Harmonium di Kôji Fukada (Giappone), Toni Erdmann di Maren Ade (Germania) e Kékszakállú di Gastón Solnicki (Argentina).

Cosa rende il JIFF davvero speciale è che tutte le proiezioni avvengono all’esterno. Ci sono cinema pop-up direttamente in spiaggia, vicino alla città, e alla vecchia stazione abbandonata di Garzón, ad un paio di chilometri da José Ignacio. Nessun problema con i pacchetti completi per cinema all’aperto AIRSCREEN, che sono stati gonfiati e sgonfiati velocemente e facilmente dove servivano. L’entrata al festival è gratis e attrae centinaia di persone dall’intera regione, che viaggiano fino a José Ignacio per vedere i film in un ambiente idilliaco. Già solo grazie, ad esempio, alla proiezione di Aquarius di Kleber Mendonça Filho (Brasile), film d’apertura dell’anno, a cui hanno partecipato circa 500 persone, la settima edizione del JIFF è stato un indubbio successo.

Guarda il video dell’evento QUI

Post originale di openaircinemas, 21/3/2017

AIRSCREEN ESPOSITORE UFFICIALE AL “PROLIGHT + SOUND EXHIBITION” 2017

La compagnia AIRSCREEN è lieta di annunciare che esibirà ufficialmente i suoi prodotti al “Prolight + Sound Exhibition” di Francoforte, dal 4 al 7 aprile 2017. I visitatori potranno ammirare uno schermo gonfiabile AIRSCREEN 12m x 6m alla Live Sound Arena (AG.0 C19/C21). Tutti gli interessati avranno la fantastica opportunità di vedere lo schermo dal vivo da vicino e di parlare con i membri del team AIRSCREEN, che saranno a disposizione per qualsiasi domanda o consiglio.

b6844c2199fb87ad8094ec62bb4a25e6

La “Prolight + Sound Exhibition” è considerata la fiera internazionale leader per il settore tecnologico legato agli eventi, ricoprendone tutti i prodotti, i servizi e le branche. Essa è diventata un punto d’incontro per esibitori, compratori e organizzatori di eventi da tutto il mondo. La compagnia AIRSCREEN non vede l’ora di poter parlare con te e trasformare in realtà il cinema all’aperto che sogni.

Guarda il video dell’evento, clicca QUI!

Post originale di openaircinemas, 15/3/2017